Logo Impresa Insieme


Ciociaria Oggi , 12 Gennaio 2001

INVENTATO UN NUOVO LAVORO: ¬"ESPERTO DI CAMBIAMENTO¬"
INIZIATIVA DELL¬'UNIVERSITA¬' IN COLLABORAZIONE CON ENTI E PRIVATI DEL TERRITORIO

L’Università si è fatta promotrice di una nuova figura professionale:”esperto di cambiamento nelle organizzazioni territoriali”.Insomma è stato inventato un nuovo lavoro,che secondo gli ideatori avrà un grandissimo mercato “perché governerà i processi di cambiamento e migliorerà i rapporti tra gli enti pubblici e privati che si trovano sul territorio.”
A formare i futuri “esperti del cambiamento”saranno i docenti del “Laboratorio di ricerca sociale”diretto dalla professoressa Laura Tini con la supervisione del professore Renato Di Gregorio della “IMPRESA INSIEME” e “IRFI” esperto di metodologia di “formazione-intervento”.

Ieri mattina c’è stato il primo approccio fra i neo laureati e gli enti privati e pubblici che hanno aderito al master,che attivato dal “Laboratorio di ricerca sociale”nel mese di dicembre sta vedendo protagonisti giovani laureati in Economia e commercio,Lettere e filosofia,Giurisprudenza ed altre facoltà umanistiche provenienti dalle province di Caserta ,Frosinone,Latina e Roma,selezionati in base alle competenze ed alle motivazioni individuali.

La metodologia del corso è stata ideata sulla base di un percorso formativo di “formazione-intervento”guidato dalla docenza di professori e consulenti appartenenti all’Istituto di Ricerca per la Formazione e ad “Impresa Insieme”di Milano,società specializzata sul campo.

Il programma è articolato in momenti di aula,periodi di project work e momenti di confronto consulenziali,per un totale di 200 ore in aula e due mesi di progettualità a livello pratico.

All’incontro tenuto nella Sala del consiglio dell’Università,hanno partecipato: Vincenzo Giannotti,dirigente delle attività produttive del comune di Frosinone,Marcello Bretoni,direttore dell’Unione Industriale di Frosinone,Leandro La Croix, presidente del Consorzio industriale del Sud Pontino, il dr.Paniccia,assistente del presidente della Provincia di Frosinone,Tommaso Domenico ello, rappresentante del Gal Golfo ed Isole Pontine, Carlo Pascucci dell’APT di Frosinone, Di Gregorio, amministratore di Impresa Insieme.

I PARTECIPANTI
I laureati che si sono iscritti al corso sono giovani provenienti dalle province di Caserta, di Frosinone, di Latina e Roma e sono:Clemente Caira, Giovanna Cellucci, Flavia Cornacchia, Tiziana Di Matteo, Alessandra Faiola, Pasquale Gigante, Luisa Grossi, Sandra Marra, Marvin Padilla, Ida Valente.

ENTI PARTNER
Al progetto dell’Università cassinate hanno aderito la Bic Lazio di Ferentino e di Colleferro,la Provincia di Frosinone,il Comune di Frosinone, l’Apt di Frosinone, l’Unione Industriali della provincia di Frosinone, la Camera di Commercio di Latina, il Comune di Gaeta, il Gal Golfo ed Isole Pontine di Gaeta, il Consorzio sviluppo industriale Sud Pontino e l’Agenzia Lazio Lavoro di Roma. Le organizzazioni presenti sul territorio di Frosinone hanno convenuto che ciascuna ospiterà uno stagista, ma l’insieme degli stagisti in azione lavorerà su uno stesso progetto: lo sportello unico per le attività produttive.

In particolare in ciascuna delle organizzazioni ospitanti si analizzerà la modalità di organizzazione interna e di raccordo con le altre organizzazioni al fine del funzionamento ottimale dello sportello sul territorio, sia che esso sia considerato in forma “singola” (comune per comune) o in forma “associata”, nelle sue diverse soluzioni (accentrata,in rete,delegata,ecc).

Ancora più in particolare il comune di Frosinone che ha già aperto il proprio sportello,approfondirà la tematica relativa all’informazione del processo di gestione della pratica autorizzativi,mentre l’Apt gli aspetti legati al marketing territoriale,i Bic di Ferentino e di Colleferro gli aspetti legati al supporto ed al finanziamento alle piccole e medie imprese,la Provincia gli aspetti legati allo sviluppo economico territoriale e la rete informatica territoriale ,l’Unione Industriali le esigenze di allocazione delle imprese e di monitoraggio dei tempi di risposta a fronte delle pratiche autorizzative.

Per le organizzazioni presenti sul territorio di Gaeta ,sono stati al momento messi a fuoco due progetti che potrebbero avere la stessa valenza di quello di Frosinone e cioè due progetti che vedono il concorso allo stesso tempo di più realtà del territorio ed in particolare di quelle che hanno aderito all’iniziativa e che sono il Consorzio industriale,il Gal,il Comune e la Camera di Commercio di Latina. Un primo progetto potrebbe essere quello della verifica di praticabilità dello sviluppo del Polo Isernia-Venafro-Gaeta e delle modalità più opportune per sviluppare una comune consapevolezza locale nella gestione del progetto realizzativo di tale ipotesi.

Il tema è stato proposto dal Consorzio Industriale Sud-Pontino.

Un secondo progetto quello relativo alla definizione del programma di finanziamento Leader Plus che il Gal il Golfo e le Isole Pontine è in procinto di definire in relazione alla nuova regolamentazione dei fondi strutturali.






http://www.impresainsieme.com